venerdì 17 luglio 2015

9 10 luglio: tra Los Angeles e San Francisco

9 luglio



Mi sveglia l'ingegnere bombardandomi di informazioni trovate su quello o su quell'altro posto...
Cose da fare o da vedere...

Io lo guardo in silenzio senza connettere davvero il cervello...

È stata una "notte" difficile...

Collo rotto per la posizione e un freddo assassino per l'aria condizionata...



Check-in bagaglio

Passaggio per le radiazioni nonché body scanner

Gate raggiunto

Volo di 5 ore

Che però risulta più corto visto che a Los Angeles ci sono 3ore in meno che ad Orlando.. 

Avremo una lunga giornata..



Andiamo a prendere la macchina

Motel

Poi dato che la camera non è pronta andiamo a vedere il mare...


Venice Beach

Wooow



Sembra di stare su un altro pianeta...
Un km di spiaggia, prima di raggiungere il mare un larghissimo marciapiede che ti accompagna tra negozi per surfisti, abbigliamento particolare...
Un po' hippie...

E tanti tantissimi tatuatori

Il tutto separato da bar ristorantini venditori di frutta e di gelato

Dopo una bella passeggiata

Torniamo verso il motel 

Mini spesa per la cena

Organizziamo i prossimo giorni

Ceniamo e ci addormentiamo prestissimo... 

Cotti dal viaggio, dal caldo, dalle troppe cose viste.











10 luglio



Sveglia

Colazione

Carichiamo la macchina

Partiamo per San Francisco 



In questo lungo viaggio siamo accompagnati da terra bruciata e poco altro...
Il panorama in torno a noi è giallo...
L'erba è gialla...

In mezzo a questo giallo di tanto in tanto appare qualche zona coltivata...

Un po' di verde...



Vediamo anche i pozzi petroliferi...

Non capisco se sono ferme o lavorano.. Comunque ce ne sono tante e non mi aspettavo le facessero vicino a una strada trafficata...

Me le aspettavo in mezzo al deserto...


Quando iniziamo ad avvicinarci a San Francisco ce ne accorgiamo perché il verde inizia a prendere il posto del giallo..


Arriviamo al campeggio che è un po' fuori da San Francisco...
Siamo in un paesino chiamato Half Moon Bay


Montiamo la tenda 

Poi dato che il campeggio è a pochi minuti dall'oceano andiamo a vedere com'è...


Uno spettacolo...

Camminiamo per qualche km sulla spiaggia.. Senza accorgercene...

Il rumore del mare 

L'odore

Le onde altissime

La sabbia fine

La scogliera


Tutto insieme creano un posto magico..

Quasi congelati dall'aria fredda che arriva dal mare, decidiamo di tornare in tenda...


Doccia

Cena

Ninna


Anche qui dormiamo sul cemento ma almeno non ci sono tanti sassi








4 commenti:

  1. Che bei posti, mamma mia! Si lo so, i miei commenti sono tutti uguali, ma Los Angeles è troppo bella! Comunque per la prossima volta provate il materassino al posto del solo sacco a pelo... Con un semplice gonfiatore a pedale (3/4€) ci impiegate dieci minuti o meno a gonfiarlo, ma ne vale la pena... Noi abbiamo quello a una piazza e mezza, pagato mi pare 10€... Certo, magari non sarà comodissimo portarveli dietro, ma almeno non vi spezzate la schiena!!!
    Noi invece non siamo attrezzati con i cuscini :) Ogni anno li dobbiamo comprare e ce ne dimentichiamo sempre :)

    Maira

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro... non sai quanto ci piacerebbe ma già far stare in valigia una tenda è stato difficile... Poi non ti dico i sacchi a pelo.. tengono tantissimo spazio!! Pensa che i miei vestiti li stipo tutti in uno zaino che porto con me in aereo per farci stare tutto..
      Ma va bene così questo viaggio doveva essere un avventura... troppe comodità, tolgono il bello e il brutto dell'avventura..
      Anche se una bella dormita nel mio letto mi manca parecchio!!

      Elimina
  2. ciao
    mi piace leggere i tuoi post.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento, sono 5 minuti che hai speso per me; leggendo il mio post. Ti ringrazio di cuore!!